In occasione del 135° anniversario della costituzione di VILLIGER SÖHNE AG diamo uno sguardo alle tappe principali della sua storia. Voi che amate il tabacco, ad esempio, sapevate che il VILLIGER KIEL è stato il primo sigaro a utilizzare come bocchino una penna d’oca?

1888: l’anno della fondazione
Nel 1888 a Pfeffikon, Jean Villiger e sua moglie Louise gettarono le basi della storia di successo di VILLIGER. Immersi nella tranquillità della campagna, iniziarono a fabbricare in una stanza della loro abitazione «VILLIGER Stumpen». All’epoca non avrebbero mai potuto immaginare la loro affermazione a livello internazionale nel mondo del tabacco.

Jean und Louise Villiger

Dopo la morte di Jean Villiger nel 1902 Louise, efficiente donna d’affari, assunse la guida dell’azienda e la diresse con successo fino al 1918. Nel 1907 Louise riuscì in un evento sensazionale: lanciò la marca VILLIGER KIEL, il primo sigaro ad avere come bocchino la famosa penna d’oca. Anni dopo anche il Re del Rock ‘n’ Roll, Elvis Presley, fu annoverato tra gli amanti di questo prodotto innovativo.

VILLIGER KIEL

Perché VILLIGER SÖHNE  è la denominazione ufficiale di VILLIGER?
Agli inizi del ventesimo secolo, l‘azienda ampliò l’assortimento di prodotti per includere altri formati di sigari, tra questi VILLIGER RIO 6 e VILLIGER EXPORT. Nel 1910 VILLIGER segna una delle tappe fondamentali con la fondazione della filiale di Waldshut-Tiengen, determinando il successo della qualità svizzera a livello internazionale.
Dal 1918 per oltre 30 anni Max e Hans Villiger, i figli di Jean e Louise, guidarono l’azienda produttrice di sigari fondata dai propri genitori. Per questo motivo, da allora in poi assunse il nome di VILLIGER SÖHNE. Negli anni Venti, i fratelli fondarono i due stabilimenti di Monaco e Schönaich.

Anni Trenta: il lancio dei primi sigari fabbricati a macchina
Con orgoglio, VILLIGER può dire di essere stata all’epoca tra le prime aziende a introdurre sul mercato sigari fabbricati a macchina. Ciò rese l’azienda un importante attore dell’industria del sigaro e contribuì alla crescita e al successo di VILLIGER.

La Seconda guerra mondiale non lascia indenne VILLIGER
Nel 1943 un bombardamento americano distrusse gli stabilimenti di Monaco e Schönaich. Anche la fabbrica di Waldshut-Tiengen dovette rimanere chiusa al sopraggiungere dell’occupazione francese nel 1945. Pertanto lo sviluppo dell‘azienda si fermò per qualche tempo.

Werk Bünde

1950 – Entra in azienda Heinrich Villiger, l’attuale proprietario dell’azienda
Nel 1950 inizia la ricostruzione degli stabilimenti e l’azienda persegue con coerenza e in modo fattivo i propri obiettivi espansionistici. In azienda c'era anche il sostegno della famiglia: Heinrich Villiger, il figlio maggiore di Max Villiger, entra nell’azienda di famiglia.
Dopo la maturità, Heinrich Villiger viene mandato dal padre per un anno negli Stati Uniti per scoprire tutto quello che c’è da sapere sul tabacco grezzo. «Questi dodici mesi probabilmente mi segnarono più di molti anni di studio; nel 1951, tornato a casa, fui chiamato a dirigere l‘azienda.»

Il giovane uomo d’affari è particolarmente affascinato dal marketing e dall’acquisto del tabacco grezzo. Per questo motivo viaggia il mondo, visitando quasi tutti i aree di coltivazione dove vengono coltivati i tabacchi per sigaro. Quattro anni dopo il suo ingresso in azienda, Heinrich succede ad Hans, andato in pensionamento.

Nel 1954 Heinrich Villiger assume la direzione di VILLIGER SÖHNE GmbH (Germania), mentre suo fratello Kaspar Villiger guida l'azienda svizzera.

Heinrich Villiger

Il nuovo stabilimento centrale di produzione VILLIGER a Bünde
Dal 1983 un nuovo stabilimento a Bünde completa i siti di produzione di Pfeffikon e Waldshut-Tiengen. Grazie al nuovo stabilimento centrale di produzione, è possibile soddisfare la domanda crescente di sigari e cigarillos fabbricati a macchina.

Werk Bünde

1998: il lancio dei sigari VILLIGER fatti a mano
Come si è arrivati a ciò? Più o meno per caso. Heinrich Villiger è in Brasile per acquistare del tabacco, quando a Cruz das Almas chiede casualmente se anche lì ci fossero die torcedores. La risposta affermativa segnò per VILLIGER l’inizio di una piccola produzione di sigari arrotolati a mano con i migliori tabacchi di questa zona di coltivazione. Questa domanda casuale segnò l’inizio di un promettente futuro per i sigari arrotolati a mano.

Il nuovo millennio, all’insegna dell’espansione e dell’innovazione
Negli anni 2000 VILLIGER proseguì le sue attività di espansione e innovazione e si affermò in diversi parti del mondo.

Nel 1999 viene fondata la sussidiaria PT.VILLIGER Tobacco Indonesia, dove vengono pre-lavorate le foglie di tabacco per la successiva produzione.
Con la creazione di distributori internazionali negli Stati Uniti nel 2002 e in Francia nel 2006, VILLIGER sottolinea il suo chiaro obiettivo aziendale: l’affermazione della marca a livello mondiale.
 
VILLIGER 1888: un sigaro studiato personalmente dal titolare dell’azienda in occasione del 120° anniversario
Il 2008 è un anno particolare per VILLIGER SÖHNE AG, che festeggia i 120 anni di attività in Svizzera. In questa occasione viene lanciato il VILLIGER 1888, un sigaro arrotolato a mano di alta qualità, che sorprende i suoi fumatori con un'esperienza di fumo complessa e ben equilibrata. La composizione del VILLIGER 1888  è opera dello stesso Heinrich Villiger.

Nel 2010 VILLIGER SÖHNE GmbH con sede Waldshut - Tiengen festeggia il centesimo anniversario della sua fondazione con ospiti provenienti da più di 30 Paesi all’Europa Park di Rust.

Infine nel 2013 Villiger ha aperto una propria manifattura in Brasile per la fabbricazione di sigari arrotolati a mano. Il 125° anniversario viene festeggiato con un nuovo sigaro, il VILLIGER CELEBRATION.

Villiger do Brasil

Oggi: VILLIGER va in Nicaragua
Nel 2023 VILLIGER ha aperto a Esteli, in Nicaragua, la Mecca dell’industria dei sigari di questo Paese, una propria manifattura per la fabbricazione dei sigari VILLIGER arrotolati a mano. Questa fabbrica di sigari, la più moderna del Paese, ha una superficie di circa 3 000 metri quadrati ed è denominata «VILLIGER DE NICARAGUA». Oltre 100 specialisti qualificati producono qui 16 marche per il mercato europeo, statunitense e asiatico. Scopri di più nel blog.

Villiger de Nicaragua

Più che semplici tappe: una storia all’insegna della tradizione e dell’artigianalità
Alla storia di successo di VILLIGER contribuiscono oggi in tutto il mondo circa 1’600 collaboratori; i sigari e i cigarillos VILLIGER vengono esportati in più di 100 Paesi. Quattro sono gli ingredienti principali che connotano decisamente la ricetta di successo di VILLIGER: il forte spirito imprenditoriale, la tradizione pluriennale, l’innovazione e la qualità, e l’assortimento di sigari e cigarillos.

Una festa per i 135 anni di storia di VILLIGER
Quest’anno l’azienda ha festeggiato i suoi successi e l‘anniversario della sua fondazione il 7 ottobre 2023 in occasione del tradizionale evento VILLIGER CELEBRATION tenutosi nel meraviglioso castello di Lenzburg. Immergetevi anche voi in questa fantastica serata:


Scopri la prossima storia

Clima tropicale, cordialità e il miglior tabacco: ecco perché abbiamo scelto Giava

Il mondo dei sigari e dei cigarillo

Quando sei nato?

Sigari e cigarillo sono stimolanti per adulti. Per utilizzare questo sito devi avere almeno 18 anni.
Visitando questo sito dai il tuo consenso ai nostri Termini d’uso, Politica sulla privacy e Politica sui Cookie.

Vuoi di più. Dai un'occhiata al login VILLIGER.

Vuoi di più. Dai un'occhiata al login VILLIGER.

Prima di proseguire, puoi dirci quando sei nato?

Sigari e cigarillo sono stimolanti per adulti. Per utilizzare questo sito devi avere almeno 18 anni.
Visitando questo sito dai il tuo consenso ai nostri Termini d’uso, Politica sulla privacy e Politica sui Cookie.